07.07.2019/kos-kos

7 luglio – 14 luglio € 550

Kos – Kos

Dodecanneso Meridionale

Itinerario: Kos-Yali-Nisiros-Tilos-Symi-Knidos-Kos

Imbarco la domenica pomeriggio sull’isola di Kos, serata fra le mura dell’antica fortezza e i minareti delle moschee che ricordano l’occupazione turca. Lunedi mattina si salpa per raggiungere l’isola di Yali, le sue cave di pomice che danno ai fondali un intenso colore celeste. Sole e bagni fino al pomeriggio per poi approdare sulla vicina Nisiros, l’isola del vulcano. Al mattino noleggeremo alcuni motorini per visitare il cratere ancora attivo e ammirare le fumarole e gli splendenti cristalli di zolfo. Spuntino con una insalata greca (koriatiki) e formaggio fritto (saganaki) a Nikià. Questo antico paesino sulla sommità dell’isola offre una vista incantevole sulle isole tutte attorno. Aperitivo al vecchio porto di Mandraki dal cui castello si gode un tramonto mozzafiato e cena alla taverna “Capitan Georgios” a Pali. Da qui rotta verso sud fino a raggiungere Tilos, l’isola, a forma di S, con i suoi 500 abitanti è conosciuta come l’isola degli elefanti perché un tempo popolata da una razza di elefanti nani. Il paesaggio è selvaggio con una macchia mediterranea che fa contrasto con le brulle rocce a strapiombo che si rispecchiano nel blu intenso del mare. Vento al lasco per approdare su uno dei gioielli più preziosi di tutto il Dodecanneso: Simi. La vista delle case in stile neoclassico dai colori pastello è un vero spettacolo. Sarà poi la Turchia ad ospitarci nella baia di Knidos. Le antiche mura del sito archeologico sono ancora perfettamente visibili. Imperdibile la visita all’agorà, al teatro, al tempio di Dioniso e al tempio di Afrodite. Il sabato mattina sarà dedicato alla visita del suggestivo faro che, dalla sommità del capo più a ovest della penisola della Dacia, domina tutto il Dodecanneso Meridionale. Nel pomeriggio arrivo nella vivace Kos per una serata fra le mura dell’antica fortezza con i minareti delle moschee che ricordano l’occupazione turca.