Pagina Itinerari/07-29-2018

29 luglio – 5 agosto € 600

  Naxos – Kos

Cicladi – Dodecanneso

milos-naxos

Itinerario: Naxos-Ios-Anafi-Astipalea-Nisiros-Yali-Kos

Imbarco in serata nel porticciolo turistico di Naxos da cui si scorge la monumentale porta del tempio di Apollo attraverso la quale il sole si adagia sull’orizzonte regalando un tramonto indimenticabile. Da lì si raggiungono gli intricati vicoli della Chora con le sue piazzette e scorci inattesi. Primo assaggio della cucina greca nella taverna “Apostolis” dell’amico Geogios. Il giorno seguente, dopo una sosta nella vicina baia di Ag. Anna, sospinti dal Meltemi, veleggeremo verso sud per raggiungere la solitaria baia di Kalando nella parte più meridionale dell’isola, dove trascorreremo la notte all’ancora. Martedì “metteremo la prua” su Ios, l’isola delle bianche spiagge con la sua Chora dominata da tre deliziose chiesette dalle caratteristiche cupole azzurre. Immancabile a Ios una sosta a Manganari bay nell’estremo sud dell’isola, cinque “idilliache” spiagge dorate dove trovare ridosso dal Meltemi e trascorrere la notte alla fonda. 22 miglia, rotta 135 gradi per raggiungere l’abbagliante Anafi con le sue magnifiche spiaggie, line di bianco purissimo che si intrecciano nel blu del mare e del cielo. La mattina successiva cambio di rotta in direzione E-NE per atterrare sulle ali della “farfalla del Mare Egeo”: Astipalea. Le sue pittoresche abitazioni si spargono fino alla riva del mare e sulla cittadina svetta l’imponente castello. Fra le facciate delle case si ergono le sagome di sette mulini a vento che sono una delle caratteristiche più affascinanti della Chora. Sempre più a oriente ci attende Nisiros: l’isola del vulcano, visita al cratere con le sue fumarole, al paese di Nikià situato sulla sommità dell’isola e al Castro dal quale potremmo ammirare un tramonto mozzafiato. Il sabato sarà dedicato al relax nella dorata baia sud-occidentale di Yali, l’isola della candida pomice che fa splendere i fondali delle sue baie di un intenso turchese. Nel pomeriggio arrivo nella vivace Kos per una serata fra le mura dell’antica fortezza con i minareti delle moschee che ricordano l’occupazione turca.