18 ottobre – 25 ottobre € 400

Rodi – Rodi 

 Dodecanneso Meridionale

Itinerario: Rodi-Lindos-Karpathos-Chaklki-Alimnia-Rodi

Imbarco a Rodi nell’antico porto di “Mandraki” il cui ingresso e segnalato da due colonne di pietra sormontate da due cervi divenuti simbolo della città. Cena da Stenò, una taverna tipicamente greca gestita da una famiglia di Karpathos che offre gustosi “mézé”. L’indomani mattina costeggeremo le coste meridionali dell’isola fino a raggiungere la spiaggia di Tsampica dove l’acqua del mare lambisce una fine sabbia dorata, poi nel pomeriggio proseguiremo fino a Lindos. Un suggestivo villaggio di case bianche sovrastato da una fortezza sulla quale sorgono l’Acropoli e il Tempio dorico di Athena Lindia, risalenti al 300 avanti Cristo. Sempre veleggiando verso sud-ovest approderemo a est di Capo Nisos a ridosso delle bianche dune di sabbia di Prassonisi per trascorrere la notte all’ancora. Con le prime luci dell’alba salperemo per Karpathos, l’isola fuori dal tempo. I suoi colori sono così intensi da togliere il fiato. Il mare è un lenzuolo multi cromatico che va dal blu notte fino a diventare azzurro turchese, verde smeraldo e bianco cristallo. La luce è abbagliante, Il sole si infrange sulle rocce, sui ciottoli e sulla sabbia rendendoli ancora più chiari e abbaglianti. Dal porto di Diafani raggiungeremo il vecchio villaggio dell’isola. Molte persone si recano a Karpathos solo per visitare Olympos, uno dei più belli e interessanti paesini di tutta la Grecia, pressoché unica la scenografica disposizione delle case ad anfiteatro per non fare ombra l’una all’altra. Da secoli, in questo luogo, gli abitanti non hanno cambiato né stili di vita né i bellissimi costumi tradizionali, un vero museo etnologico vivente. Dal piccolo borgo marinaro di Diafani, dopo poche miglia, raggiungeremo una delle più spettacolari insenature del dodecanneso meridionale sulla costa orientale dell’isola di Saria. Nel primo pomeriggio riprenderemo il mare in direzione nord-est per raggiungere la spiaggia di Pondamos nel sud di Chalki, questo spicchio di luna sabbiosa dista poche centinaia di metri dal paese in cui regna la quiete e la semplicità. E’ il luogo ideale per passeggiare fra graziose casette che rubano i colori al mare in un labirinto di vicoli e scalini che formano un presepe da sogno. Sabato mattina, con le prime luci dell’alba, salperemo per Alimnia e dopo una breve sosta per un bagno e uno spuntino volgeremo la prua verso ovest alla volta dell’isola dei Cavalieri.