CROCIERA SAMOS – MILOS

Samos è un’isola dai mille colori dove nell’aria si sente il profumo delle orchidee selvatiche e a tavola si possono gustare alcuni dei migliori vini greci; è un luogo considerato mitico, si dice che qui sia nata la moglie di Zeus, Era.

Quest’isola è patria del matematico Pitagora, del filosofo Epicuro e dell’astronomo Aristarco.

La crociera tra Samos e Milos prende il largo veleggiando a ridosso delle coste meridionali dell’isola fino a raggiungere Samiopoula, uno scoglio che racchiude una baia con un mare azzurro fosforescente davanti ad una spiaggia bianchissima.

Martedì mattina rotta su Fourni, meta non comune tra le rotte turistiche cosa che ci permetterà di godere di un’insolita tranquillità con lunghe passeggiate immersi nella natura, dove una volta i pirati trovavano riparo.

20 miglia al lasco verso Sud e approderemo a Patmos,.

Una passeggiata lungo la vecchia mulattiera per raggiungere la Chora e l’imponente monastero fortificato di San Giovanni.

Qui l’evangelista scrisse l’Apocalisse ed è per questo motivo che oggi Patmos è uno dei più importanti centri religiosi di tutta la Grecia.

Arrivo alle Cicladi

Sospinti dal Meltemi veleggeremo alla volta di Donoussa, la prima dell’arcipelago delle Cicladi.

110 abitanti che vivono senza tempo in un pugno di casupole affacciate sul piccolo molo.

Un luogo dove la quiete è sovrana ed il silenzio è interrotto solamente dall’arrivo del piccolo traghetto “Skopelitis” che trasporta i pochi passeggeri in arrivo da Naxos.

Le sue spiagge di Kèdros, Fikiò e Trypiti sono semplicemente spettacolari.

Da qui, 15 miglia verso sud proseguiremo per Amorgos, irrinunciabile la visita al suggestivo monastero di Hozoviotissa, l’abbagliante facciata incastonata nella roccia a strapiombo sul mare è una vista mozzafiato.

La Chora è una fra le più belle di tutte le Cicladi con le sue piazzette, vicoli animati e affascinanti scorci. Il giorno seguente prua verso Koufonissi, l’isola è uno scrigno di spiagge dorate e rocce “d’avorio”.

La crociera, a questo punto giunta al centro del mare Egeo, proseguirà con la solitaria baia di Kalando nell’estremo sud di naxos a ospitarci per una notte stellata dove volano brillanti nel cielo il Cigno e l’Aquila, le costellazioni che insieme alla Lira formano il magnifico triangolo dell’estate.

Da qui, col vento al traverso, navigando tra le isole del piccolo arcipelago di Glaropunda, raggiungeremo le baie turchesi sulle coste meridionali di Despotiko.

Altre 12 miglia nautiche e  saremo accolti dalle sponde dell’isola di Sifnos. Si dice che sull’isola ci sia una chiesa per ogni giorno dell’anno.

Trascorreremo la serata ad Apollonia, capoluogo di questa perla delle Cicladi, un grazioso paese arroccato su tre colline che dominano la vista del Kastro a strapiombo sul mare.

Poco più a sud ovest ormeggeremo a Kimolos nella baia dorata di Prasonisi per poi giungere in serata nel porticciolo di Psathi dal quale potremo, con una breve passeggiata, visitare la deliziosa “Chora”.

Poi lambiremo la costa occidentale di Polyegos che in in poco meno di 3 miglia nasconde un’innumerevoli bellezze (baia di Mersini, la piccola spiaggia, la baia blu, la rada della cava e il meraviglioso Giardino del Mago).

Il mattino seguente, dopo aver costeggiato le bianche spiagge a sud di Kimolos raggiungeremo Milos, “l’isola dei colori”, nota grazie alla statua di Afrodite, scoperta nel secolo scorso.

Le sue pareti rocciose, bianche, rosa, rosse, verdi e gialle creano un fantastico paesaggio in contrasto con i colori del suo mare dalle mille sfumature di azzurro.

PREZZI

PeriodoDaAPrezzo
06/08 - 20/08SamosMilos1500€